Emendamento di Kigali al Protocollo di Montreal

10-06-2021

Emendamento di Kigali al Protocollo di Montreal

Il numero di paesi che hanno ratificato l'emendamento di Kigali al protocollo di Montreal ha raggiunto 121. La Bosnia-Erzegovina e il Gambia sono recentemente diventati gli ultimi paesi a ratificare il > Emendamento di Kigali al protocollo di Montreal per eliminare gradualmente i refrigeranti HFC. Questo porta il numero di paesi che hanno ratificato l'emendamento di Kigali a 121. 

Il > L'emendamento di Kigali al protocollo di Montreal è un emendamento al controllo dei gas serra idrofluorocarburi (HFC) che è stato formalmente concordato alla 28a conferenza delle parti del protocollo di Montreal tenutasi a Kigali, in Ruanda, nell'ottobre 2016.

Secondo il calendario di riduzione stabilito nell'emendamento di Kigali, la maggior parte dei paesi sviluppati inizierebbe a tagliare gli HFCS nel 2019 e a ridurli dell'85% rispetto ai livelli di base entro il 2036; La maggior parte dei paesi in via di sviluppo, inclusa la Cina, imporrà un congelamento della produzione e del consumo di HFCS nel 2024, tagliandolo del 10% rispetto ai livelli di base nel 2029 e dell'80% entro il 2045.

Il 16 aprile 2021, al video summit dei leader di Cina, Francia e Germania, la Cina ha deciso di accettare il > Kigali Emendamento al Protocollo di Montreal e rafforzare il controllo degli HFC e di altri gas serra diversi dall'anidride carbonica. Il vertice sul clima USA-Cina del 22-23 aprile ha anche indicato che la Cina attuerà misure per ridurre gradualmente la produzione e il consumo di HFC come previsto dall'emendamento di Kigali al protocollo di Montreal.

Quest'anno, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha emesso un ordine esecutivo per inviare l'emendamento di Kigali al Senato degli Stati Uniti per accelerare la ratifica dell'accordo da parte degli Stati Uniti. Resta inteso che gli Stati Uniti hanno iniziato ad attuare i propri obblighi ai sensi dell'emendamento di Kigali attraverso la legislazione interna. Il Congresso degli Stati Uniti ha promulgato l'American Innovation and Manufacturing Act (AIM) alla fine del 2020, imponendo riduzioni degli HFC in tutto il paese in conformità con il calendario dell'emendamento di Kigali. "AIM fornisce all'EPA gli strumenti necessari per spostare agevolmente e rapidamente il mercato degli HFC verso alternative di refrigeranti più rispettose del clima. Attraverso l'AIM, gli Stati Uniti dovrebbero ottenere la conformità all'emendamento di Kigali entro l'inizio del 2022."

La decisione della Cina e la ratifica accelerata del trattato da parte degli Stati Uniti inviano un forte segnale al resto del mondo che entrambe le principali economie sono pienamente impegnate nell'emendamento di Kigali e porteranno altri paesi a realizzare i benefici ambientali ed economici dell'emendamento.

Ricevi l'ultimo prezzo? Ti risponderemo al più presto (entro 12 ore)

Politica sulla riservatezza